Vuoi velocizzare il tuo sito WordPress? Ti spiego come fare

Chiunque ha un pò di esperienza con WordPress, sa che uno dei colli di bottiglia più importanti di questo famoso CMS Open Source è l’enorme avidità di risorse, sopratutto se vi sono installati numerosi plugin di parti terze, che ne rallentano la velocità, rispetto ad altri siti sviluppati senza l’utilizzo di WordPress.

In questo articolo quindi, voglio  indicarti alcuni suggerimenti per velocizzare il tuo sito WordPress rendendolo molto più veloce.

1. I motivi per cui accellerare il tuo WordPress

Vediamo prima però perchè devi velocizzare il tuo sito WordPress.

Tra i motivi più importanti c’è che i motori di ricerca, Google in primis, nel posizionamento dei siti web, penalizzano quelli con tempi di caricamento più elevati rispetto agli altri.

Quindi, se vuoi migliorare la tua posizione nelle SERP, migliorare la velocità dovrebbe essere una delle tue priorità.

Gli studi hanno dimostrato che la velocità di caricamento del sito di oltre 2 secondi di solito si traduce in circa il 47% dei visitatori con frequenza di rimbalzo dal sito web.

Per cui se vuoi mantenere la metà dei tuoi visitatori interessati, dovresti accelerare il tuo WordPress, infatti che è più impaziente sul web è proprio chi ha intenzione di acquistare un prodotto, per cui chi ha un e-commerce sviluppato con woo-commerce e wordpress, deve essere performante per sperare di poter vendere.

2. Benchmark delle performance del tuo sito WordPress

Per capire i problemi di performance del tuo sito, prima di tutto è necessario effettuare un’analisi preventiva delle tempistiche di caricamento delle tue pagine e tenere presente che dipende da pagina e pagina e da molti fattori e cioè da:

  1.  Quanto pesa la pagina;
  2.  Quante richieste http vengono effettuate dalla pagina;
  3.  Se la pagina è già memorizzata in cache oppure no;
  4.  Quale contenuto statico o dinamico è presente sulla pagina;

Per effettuare un benchmark iniziale in genere si testa la homepage del sito, attraverso dei tools professionali, tra i quali molti sono liberamente utilizzabili, ti consiglio questi tools tra i vari:

1. PageSpeed Insights

2. Pingdom Tools

3. GT Metrix

Ok, ora vediamo i suggerimenti pratici su come migliorare il tuo business!

3. Come velocizzare praticamente il tuo WordPress

Mettendo in pratica i seguenti suggerimenti potrai migliorare notevolmente le performance del tuo sito WordPress:

3.1  Scegli un Hosting ottimizzato per siti WordPress

Uno dei principali fattori che influenzano la velocità del tuo sito è l’hosting su cui è ospitato, infatti se il tuo sito è su un’hosting condiviso, anche se offre spazio e risorse illimitate, ha tempi di caricamento lentissimi in orari di punta.

Inoltre potrebbe nuocerevi anche sul posizionamento sui motori di ricercabse messo insieme a siti che hanno una pessima reputazione, raddoppiando le problematiche per il tuo sito, oltre a non essere ottimizzati specificatamente per WordPress, che come abbiamo evidenziato precedentemente è un CMS avido di risorse.

Per cui l’hosting condiviso tende a offrire prestazioni peggiori perché si condivide lo stesso spazio server con innumerevoli altri siti Web e non si può sapere quante risorse stanno utilizzando gli altri. Inoltre, non sai esattamente quanto siano ottimizzati i server.

Tra i vari in Hosting in Italia io consiglio per qualità, sicurezza e performance: SiteGround che è tra i migliori a livello mondiale a mio parere, costa un pò più di altri ma i risultati sono notevoli.

3.2 Utilizzare un tema light per WordPress

I Temi WordPress con un sacco di elementi dinamici, anche se risultano gradevoli utilizzano plugin di parti terze molto comlessi, che causeranno sicuramente un aumento considerevole della latenza sui tempi di risposta del tuo server web.

Quindi un suggerimento importante in tal senso è di utilizzare temi leggeri, per realizzare il tuo sito WP.

3.3 Minimizza file JS e CSS

Ciò significa che riducendo il numero di chiamate CSS e JS e la dimensione di tali file, è possibile migliorare la velocità di caricamento del sito.

3.3 Ottimizza la Cache

I plug-in per la memorizzazione nella cache di WordPress, rendono più semplici le complesse attività di aggiunta delle regole di memorizzazione nella cache agli elementi del tuo sito web.

Tra i tanti io vi consiglio W3 Total Cache, la combinazione di questo plug-in con meccanismi avanzati di memorizzazione nella cache come Varnish può aiutarti a migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web e, infine, a velocizzare notevolmente WordPress.

Inoltre, se conosci i temi di WordPress, puoi studiare le guide fornite da Google e fare alcuni aggiustamenti manuali.

3.4 Abilita la compressione GZIP

Funziona un pò come la compressione dei file sul proprio computer, per il tuo sito WordPress, puoi utilizzare la compressione GZIP.

In questo modo potrai ridurre sensibilmente la il tempo necessario per accedere al tuo sito wordpress.

GZIP comprime vari file all’interno del tuo spazio web, in modo che ogni volta che un visitatore tenta di accedere al tuo sito web; il loro browser dovrà prima decomprimere il sito web. Questo processo riduce notevolmente l’utilizzo della larghezza di banda.

3.3 Ridiensionare le immagini e aggiungere LazyLoad

Le immagini sono tra i principali fattori dell’aumento delle dimensioni di una pagina web. Quindi una delle operazioni principali da svolgere è quella di ridurre la loro dimensione senza impattare sulla loro qualità.

Se possono ottimizzare attraverso operazioni in Batch di software grafici professionali quali Photoshop, ma l’operazione richiederà molto tempo oppure utilizzare tools adhoc o dei plugin che si occupano di effettuare questa operazione per te, ti suggerisco uno dei seguenti:

WP-Smushit

EWWW Image Optimizer

L’utilizzo di uno dei plugin sopra menzionati sul tuo sito WordPress ridurrà drasticamente le dimensioni delle immagini, migliorando così la velocità del tuo sito web.

Infine, ti consiglio di aggiungere LazyLoad alle immagini. Questo processo serve per ottenere solo le immagini visibili nella finestra del browser del visitatore, poi, quando il lettore scorre giù, le altre immagini iniziano a caricarsi.

Per ottenere ciò automaticamente, bisognerà installare il plugin: jQuery Image Lazy Load WP.

3.6 Utilizzare un efficace plugin di caching

I plugin di WordPress sono ovviamente molto utili, ma alcuni dei migliori rientrano nella categoria di caching, poiché essi migliorano drasticamente i tempi di caricamento della pagina, e meglio di tutti, tutti su WordPress.org sono gratuiti e facili da usare.

Il mio suggerimento è di utilizzare  W3 Total Cache , estremamente facile da installare e utilizzare e si ottengono ottimi risultati.

La combinazione di tali plug-in con meccanismi avanzati di memorizzazione nella cache come Varnish può aiutarti a migliorare la velocità di caricamento del tuo sito web e velocizzare notevolmente WordPress.

3.7 Ripulire il database WordPress

Una delle operazioni più importanti da fare invece lato Database di WordPress è l’eliminazione dei dati inutili dal database, questa operazione lo manterrà snello.

Infine è  necessario eliminare commenti spam, utenti fittizi, vecchie bozze dei tuoi contenuti, e articoli del tema di esempio e magari anche plug-in indesiderati e temi non utilizzati. Tutto ciò ridurrà la dimensione dei tuoi database, velocizzando quindi WordPress.

3.8 Disattiva o disinstalla i plugin

Mantenere plugin indesiderati sui tuoi siti Web WordPress aggiungerà un’enorme quantità di spazzatura ai tuoi file web. Inoltre, aumenterà anche la dimensione del tuo backup e metterà una quantità enorme di carico sulle risorse del tuo server mentre vengono generati i file di backup.

È meglio sbarazzarsi dei plugin che non si utilizzano e cercare metodi alternativi per utilizzare servizi di terze parti per automatizzare o pianificare attività (come la condivisione dei post più recenti sui social media).

IFTTT o Zapier sono due servizi Web che aiutano ad automatizzare tali attività e riducono l’onere sul sito Web e sulle risorse del server.

3.9  Mantenere gli script esterni al minimo

L’uso di script esterni sulle tue pagine web aggiunge una grande quantità di dati al tempo totale di caricamento. Pertanto, è preferibile utilizzare un numero ridotto di script, inclusi solo gli elementi essenziali come strumenti di monitoraggio (come Google Analytics) o sistemi di commenti (come Disqus).

3.10 Disabilita hotlinking e aggiungi un’expires di risorse statiche

Hotlinking è uno stratagemma usato per rubare  banda . Essa si verifica quando le immagini contenute in altri siti hanno un link sul tuo sito da loro articoli rendendo il vostro server carico.

Per evitare questo rallentamento, basta inserire il seguente codice nel file .htaccess :

RewriteEngine on
RewriteCond% {} ^ HTTP_REFERER $!
RewriteCond% {} ^ HTTP_REFERER http (s):!? (. www \)? // vostrosito.com [NC]
RewriteCond% { ! HTTP_REFERER} ^ http (s): (. www \) // google.com [NC]?
RewriteCond% {} ^ HTTP_REFERER http (s):!? (. www \)? // feeds2.feedburner.com / vostrosito [NC]
RewriteRule \. (jpg | jpeg | png | gif) $ - [NC, F, L]

Noterete ho inserito il vostrosito.com , quindi sarà necessario sostituirlo con il nome del tuo sito, altrimenti le immagini non appariranno correttamente lì.

Infine, ti consiglio di specificare un tempo abbastanza lontano nel futuro la scadenza dei contenuti statici, in modo che il browser non devono ricaricarlo.

In questo modo potrai ridurre in modo significativo il tempo di caricamento per gli utenti che ti seguono spesso.

Per ottenere questo risultato biognerà aggiornare sempre nel file .htaccess il seguente codice:

ExpiresActive On
ExpiresByType image / gif A2592000
image / png ExpiresByType A2592000
image / jpg ExpiresByType A2592000
immagine ExpiresByType / jpeg A2592000

 

I numeri di cui sopra sono impostati per un mese (in secondi), è possibile modificare a tuo piacimento.

4. Conclusione

Il più grande vantaggio di ridurre il tempo di caricamento del tuo sito Web è che aiuterà enormemente a migliorare l’esperienza dei tuoi visitatori. Il caso rimane lo stesso sia che utilizzino dispositivi mobili o PC. Inoltre, migliorerà anche le tue classifiche nelle SERP.

Se il tuo sito ha problemi che non riesci a risolvere da solo o non hai tempo da dedicarvi ed hai bisogno di un supporto professionale, riguardante l’ottimizzazione delle performance del vostro sito e non solo, puoi tranquillamente contattarmi per una consulenza gratuita e senza impegno, sarò a tua disposizione per aiutarti.

Ti assicuriamo che raggiungerai risultati insperati in pochissimo tempo e con un minimo investimento di risorse, ti offriamo oltre alla nostra competenza ultradecennale, garanzie precise da subito.

Ora sai che esistono dei metodi e delle strategie mirate che ti permettono di aumentare le visite del tuo sito da parte dei tuoi potenziali clienti velocizzandolo: devi solo richiedere la Consulenza Gratuita senza impegno.

—>>>Clicca qui e richiedi la tua Consulenza Gratuita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *