Archivio mensile:settembre 2013

Trasformare le URL rendendole SEO friendly per i Motori di Ricerca.

Iniziamo questa nuova settimana parlando di un’argomento che la gran parte degli sviluppatori web conoscono bene il mod_rewrite di Apache un modulo in grado di creare URL chiare e gradite ai motori di ricerca, invece degli url criptici che generalmente vengono creati dinamicamente.

L’intento di questo articolo oltre a chiarire alcuni aspetti un pò complessi, vuole aiutare chi si avvicina per la prima volta a queste problematiche a capirne i fondamenti con vari esempi chiarificatori che possono supportarvi in tal senso.

Cercheremo di analizzarne il funzionamento base, anche se è uno strumento davvero complesso e potente che permette praticamente di fare qualsiasi cosa con le URL dallo sniffing della lingua allo smistamento di traffico e cosi via.

Noi vedremo, per adesso, come è possibile trasformare i poco chiari URL dinamici in semplici URL statici per essere più appetibili dai motori di ricerca ed avere dei link più chiari e brevi.

La prima cosa da fare, logicamente è attivare questo modulo, il mod_rewrite in genere è attivo su ogni server Apache, ma potrebbe per vari motivi essere stato disabilitato in fase di installazione e quindi non funzionare correttamente.

Quindi, in tal caso, per ovviare a tale problema portatevi nella directory di installazione di Apache, qui è presente una directory di configurazione del server denominata conf al suo interno aprite il file httpd.conf che il file in cui vengono richiamati i moduli del web server e verificate che sia presente la chiamata al mod_rewrite e che non sia commentata con il simbolo #, nel caso eliminatelo e salvate il file, ricordate di arrestare apache e riavviarlo per rendere effettiva tale direttiva, a dimenticavo verificate anche che effettivamente sia presente il modulo che dovrebbe essere situato sempre nella root del web server nella directory modules.

Verificato che il modulo rewrite di apache è correttamente configurato, la prima cosa da fare è creare il vostro htaccess nella root del vostro sito e inserire la direttiva che lo attiva che è a seguente:

RewriteEngine On

Continua la lettura di Trasformare le URL rendendole SEO friendly per i Motori di Ricerca.

TDD (Test-driven development) e i meccanismi di Test Unitario e Funzionale.

Con questo mio nuovo post, vorrei introdurre un’aspetto molto importante delle Metodoligie di Sviluppo Agile.

La raccolta di feedback è di fondamentale importanza per lo sviluppo agile di un’applicazione. Il metodo con il quale è possibile controllare il proprio software tramite  questo meccanismo di  feedback, consiste nello scrivere codice di Test Funzionali e Unitario che permetta di ricevere feedback dall’applicazione frequentemente e ripetitivamente.

I Test Unitari sono test che si focalizzano su piccole unità di un’applicazione. In un’applicazione orientata agli oggetti, le piccolissime unità coincidono con i metodi pubblici basati sulle interfacce delle classi stesse.

I Test Unitari  si focalizzano su una singola classe, e non richiedono altre classi di oggetti a run-time. Il loro scopo è di validare che una singola unità di codice stia lavorando come ci si aspettava da essa.
I Test Funzionali testano, invece , un intera funzionalità dell’applicazione. Questi test tipicamente fanno uso di diverse classi e oggetti a run-time a differenza dei primi. Il loro scopo è quello di validare che una funzionalità dell’applicazione stia lavorando come ci si aspettava.

Continua la lettura di TDD (Test-driven development) e i meccanismi di Test Unitario e Funzionale.